La casa Marisa Pagge è stata realizzata nel 1999 dai giovani volontari italiani che l’hanno costruita fisicamente con il loro lavoro gratuito.

Accoglie i bambini abbandonati, da 0 a 6 anni, in attesa che il tribunale dei minori concretizzi le adozioni.

La casa è attrezzata per accudire, curare, vestire e sfamare giorno e notte circa 15 bambini. Nell''arco dell''anno si registrano oltre 4.500 presenze.

Per un bimbo, aspettare una nuova famiglia costa solo un euro al giorno. La casa è stata dedicata a Suor Marisa Pagge (1927-1986) religiosa delle figlie di Maria Ausiliatrice di Torino che molto ha dedicato alla causa dei più bisognosi.